Una cupola alta 67 metri brilla tra i palazzi di Dubai: l’ultimo capolavoro di Cimolai inaugura l’Expo

Cimolai Spa protagonista (anche) all’ Expo di Dubai. Alla cerimonia inaugurale dell’Esposizione Universale, che ha preso il via venerdì 1 ottobre e che vedrà coinvolti 192 Paesi espositori di tutto il mondo fino al 31 marzo 2022, ha partecipato anche il presidente Luigi Cimolai. Per l’Expo, infatti, Cimolai Spa ha realizzato con Rimond la mega cupola dell’Al Wasl Plaza, la piazza del complesso centrale dell’evento, principale centro di aggregazione per i visitatori.

Il progetto, disegnato dagli architetti Adrian Smith e Gordon Gill, si estende su 130 metri dell’area centrale del Plaza, e raggiunge un’altezza massima di 67 metri e un peso di 2500 tonnellate. La struttura avveniristica è costituita da tubi in acciaio organizzati in un motivo di anelli interconnessi tra di loro per ottenere la forma di una cupola. L’iconicità dell’opera, elevata a simbolo dell’intera Esposizione Universale, conferma la leadership internazionale di Cimolai nella realizzazione di strutture complesse in acciaio.

Cimolai Spa è protagonista da oltre 70 anni nella progettazione e realizzazione di strutture complesse in acciaio. Vanta attualmente un giro d’affari che si aggira intorno ai 500 milioni di euro e impiega oltre 3 mila lavoratori, di cui 1.500 diretti, in progetti iconici in tutto il mondo (Europa, Stati Uniti, Canada, America Latina, Medio Oriente). Tra questi spicca il telescopio più grande del pianeta, l’Elt (Extremely Large Telescope), con uno specchio primario di 39 metri di diametro, che avrà sede nel deserto dell’Atacama in Cile.

Altri progetti di Cimolai dalla grande riconoscibilità internazionale sono il padiglione degli Emirati Arabi Uniti all’Expo di Dubai, lo stadio di Al Bayt in Qatar (tra gli impianti principali dei prossimi mondiali di calcio), le paratoie per il nuovo canale di Panama, la stazione della metropolitana “Oculus” di Calatrava a Ground Zero (New York), la complessa struttura a nido d’ape Vessel e il centro culturale The Shed, entrambi a Manhattan.
In Italia, tra le altre opere, Cimolai ha costruito il nuovo Terminal dell’Aeroporto di Fiumicino a Roma e la stazione ferroviaria Av di Reggio Emilia. Infine, l’azienda ha coltivato un legame solido con il mercato della cantieristica navale, acquisendo diverse realizzazioni di scafi per navi da crociera (quali la Seabourn Odyssey, Sojourn e Quest già completate o la Seabourn Venture di prossima realizzazione), traghetti e barges.

https://messaggeroveneto.gelocal.it/udine/cronaca/2021/10/02/news/una-sfera-alta-67-metri-domina-i-palazzi-di-dubai-l-ultimo-capolavoro-di-cimolai-inaugura-l-expo-1.40766265