Non solo resistenza antisismica ed ecosostenibilità. idealista/news ha intervistato le aziende costruttrici per fare il punto sui vantaggi delle case prefabbricate in acciaio.

Anche in Italia si sente sempre più parlare di costruzioni prefabbricate e molte persone iniziano ad abbandonare l’edilizia “classica” in favore di soluzioni modulari. Sul settore delle case prefabbricate, però, aleggiano ancora troppi dubbi e luoghi comuni.

Un aspetto comune a praticamente tutti i modelli, anche ai moduli costruiti in legno cemento, è il risparmio di tempo e costi di produzione. Nella fattispecie, però, andiamo a scoprire i pro (molti) e i contro (praticamente nessuno) delle case prefabbricate in acciaio, che si distinguono essenzialmente per la durata nel tempoe la straordinaria resistenza durante eventi sismici.

Opinioni e caratteristiche

Merito, ovviamente, delle proprietà del materiale stesso. A spiegarlo è Nicola Busca, co-founder di Idea Building: “L’acciaio è, per antonomasia, il materiale per le strutture. Riesce a essere allo stesso tempo resistenteleggero e flessibile. Questo fa sì che garantisca la miglior risposta possibile a un sisma. Questo senza intaccare l’aspetto architettonico, che può essere modellato come si desidera”.

Entrando nel dettaglio, Busca sottolinea anche che: “L’acciaio offre le migliori prestazioni possibili in tema di antisismicità, una casa prefabbricata in acciaionon viene intaccata qualsiasi tipo di sisma, al contrario di un edificio in cemento armato, che anche se non cade durante un terremoto, successivamente può andare in crash e dover essere abbattuto. L’acciaio resta in piedi e non riporta danni”.

Interni di una casa prefabbricata in acciaio
Soluzione a due piani / Dhw System

Roberto Marzano, Amministratore di Dhw System, pone l’accento anche sull’aspetto della durata della struttura e dei componenti: “Oltre ad assicurare una sicurezza antisismica totale, una casa prefabbricata in acciaio è una struttura a degrado zero”. Un concetto ribadito anche da Nicola Busca di Idea Building: “La Torre Eiffel è stata costruita in acciaio e basta guardarla, è ancora lì senza nessun problema”.

Sin qui le caratteristiche e i valori aggiunti dell’acciaio, ma come viene costruita una casa prefabbricata con questo materiale? “Lavoriamo con un sistema costruttivo veloce e preciso, i componenti vengono prodotti in fabbrica e in cantiere avviene solo l’assemblamento – spiega Marzano di Dhw System – tramite l’inserimento in involucri di nuova generazione, con sistemi a secco, che garantiscono un isolamento termico acustico elevatissimo, assicurando quindi risparmio energetico, insonorizzazione durata nel tempo”.

Facciata di una casa prefabbricata in acciaio
Villa con vista / Dhw System

Proprio grazie a questo processo ottimizzato, una casa prefabbricata in acciaio “è indicata sia per aggiungere moduli in altezza, perché sono molto leggeri, sia ovviamente per siti di nuova costruzione – afferma Nicola Busca, co-founder di Idea Building – si tratta di una tecnica di costruzione più veloce e meno costosa a parità di caratteristiche”.

Tempi di realizzazione

Come accade per le case prefabbricate in legno e cemento, anche per quanto riguarda l’acciaio, uno dei vantaggi di queste costruzioni sono i tempi di realizzazioni, decisamente più rapidi rispetto a quelli dell’edilizia ‘tradizionale’.

Interni di una casa prefabbricata in acciaio
Salotto open space / Dhw System

Per Busca, lo scoglio principale spesso sono i permessi edilizi, il cui iter può richiedere anche 8-9 mesi, “ma una volta ottenuta la concessione a costruire ci vogliono 6 mesi per consegnare una casa, a volte anche 4, ovviamente i tempi possono variare leggermente a seconda dei casi. Idea Building costruisce molto nelle zone sismiche”. Per Roberto Marzano ci possono volere anche dai 90 ai 120 giorni, a seconda delle caratteristiche del progetto architettonico.

Case prefabbricate in acciaio, prezzi chiavi in mano

Anche per quanto riguarda le fasce di prezzo, siamo più meno in linea con i costi delle case prefabbricate in legno e cemento: “Per quanto riguarda i prezzi chiavi in mano – commenta Marzano di Dhw System – si parte dai 1200 euro al mq, ovviamente è una cifra indicativa, il prezzo può variare a seconda del progetto e può arrivare fino a 1300 euro al mq con finiture di pregio. Se parliamo di una villa di lusso, ovviamente c’è differenza di costo”.

Interni di una casa prefabbricata in acciaio
Camera da letto / Dhw System

Nicola Busca di Idea Building spiega: “Il prezzo al mq per una casa che supera i 200 mq si aggira intorno ai 1450 euro al mq, per un’abitazione di 110 mq invece siamo sui 1600. In entrambi i casi parliamo di un appartamento dotato di domotica realizzata da noi con protocollo KNX”.

Risparmio energetico

Tra l’altro, Idea Building, come ci ha spiegato il suo co-founder “ad aprile produrrà la prima casa in acciaio certificata CasaClima Gold, con tanto di sistema di monitoraggio dei terremoti integrato. Si tratta di una casa che produce più energia di quella che consuma e, in ogni caso, a parità di caratteristiche energetiche, le case prefabbricate in acciaio sono quelle che costano di meno”.

Anche Marzano di Dhw System pone l’accento sulla tecnologia di cui sono dotate le case prefabbricate in acciaio: “Hanno un’efficienza imparagonabile con le case ‘tradizionali’, riusciamo addirittura ad avere una struttura schermata onde magnetiche e dal gas radon. L’acciaio inoltre non ha quasi bisogno di manutenzione”.

Modelli delle case prefabbricate in acciaio

Uno degli errori più grandi che si possa commettere è immaginare una casa prefabbricata come un blocco anonimo e dallo stile standardizzato. Spesso, infatti, quando si parla di prefabbricato si immagina un container. Niente di più sbagliato, ormai questo settore dell’edilizia propone non solo appartamenti con stili architettonici ricercati, ma anche vere e proprie ville extra lusso. Ce n’è per tutti i gusti e per tutte le tasche.

Interni di una casa prefabbricata in acciaio
Finiture di pregio / Dhw System

Tutte le case sono personalizzate, non ce n’è una uguale a un’altra. Esiste solo un punto di partenza su cui lavorare e apportare modifiche a seconda di gusti ed esigenze. Prefabbricato non è sinonimo di stile standardizzato, significa solo lavorare in fabbrica con un sistema automatizzato nella produzione dei componenti e un margine d’errore praticamente inesistente”.

Dello stesso parere è anche Marzano, secondo cui “non esistono limitazioni di carattere urbanistico, una casa prefabbricata in acciaio può riprodurre qualsiasi stile e inserirsi alla perfezione in ogni tipo di contesto, sia cittadino che rurale. Ora devono convincersi i tecnici a passare all’acciaio e al prefabbricato, perché le archistar lo utilizzano già da tempo”.