SI PUÒ RICHIEDERE IL MUTUO PER UNA CASA PREFABBRICATA?

Fino a poco tempo fa le case prefabbricate erano considerate edilizia alternativa, mentre oggi il loro “status” è pienamente equiparato a quello degli immobili di edilizia tradizionale.

Di conseguenza, è possibile anche richiedere il mutuo per una casa prefabbricata e, anzi, per le loro caratteristiche di efficienza energetica e sostenibilità, sono spesso oggetto di agevolazioni e sconti fiscali. Vediamo allora quante e quali tipologie di mutuo e prestito esistono.

Il mutuo green per le case prefabbricate: di cosa si tratta?

Le biocase prefabbricate, immobili con elevate prestazioni energetiche, possono beneficiare del mutuo green: si tratta di una tipologia di prestito pensato per incoraggiare l’acquisto di abitazioni ad altissima efficienza energetica e basso impatto sull’ambiente. Affinchè la casa prefabbricata possa accedere a questo mutuo i requisiti sono:

  • classe energetica A o B;
  • in caso di ristrutturazione, l’intervento deve migliorare l’efficienza energetica di almeno il 30%, ottenendo in questo modo uno scatto di almeno due classi energetiche.

Chi sceglie questo tipo di mutuo per una casa ecologica può ottenere un finanziamento che copre fino al 100% del costo degli interventi e fino all’80% del costo dell’immobile.

Richiedere il mutuo SAL per una casa prefabbricata

Le case prefabbricate possono inoltre beneficiare del mutuo SAL (Stato Avanzamento Lavori), la cui particolarità è il vincolo tra mutuo SAL l’erogazione del prestito e l’avanzamento dei lavori.

Se, infatti, nel mutuo tradizionale l’importo totale viene erogato in un’unica soluzione in questo caso il mutuatario riceve somme dilazionate che consentono alla banca di correre meno rischi.

Si può usufruire di questa soluzione per l’acquisto di una casa prefabbricata con mutuo per la sua ristrutturazione. In caso di acquisto, solitamente la prima parte del finanziamento viene erogato per comprare il terreno, mentre per le altre tranche serve il via libera del perito della banca il cui compito è visitare l’immobile e accertare lo stato di avanzamento dei lavori.