L’aumento dei prezzi delle case, sia per l’acquisto che per l’affitto, rappresenta un ostacolo sempre più grande per l’accesso al mercato residenziale.

Questa situazione non si verifica solo in Europa, ma è un problema diffuso in tutto il mondo. E non fanno eccezione nemmeno gli Stati Uniti. Ne è un buon esempio Seattle, una delle città più importanti della nazione, la più grande dello stato di Washington, che ospita molti dei quartier generali di grandi società come Microsoft o Amazon.

Ecco perché Node, un’azienda locale che si dedica alla costruzione di case prefabbricate ed ecosostenibili, ha deciso di scommettere sulla creatività del design per dare il suo contributo in questa complicata battaglia.

“Pensiamo alla vita utile di una casa in tutti i nostri progetti. Le nostre abitazioni sono dotate delle ultime tecnologie per essere funzionali ed efficienti. Costruendo secondo i codici di costruzione locali, Node sfrutta la prefabbricazione e il montaggio in loco per garantire qualità e costi contenuti”, spiegano dal loro sito Web.

Il risultato è una serie di progetti di case prefabbricate che combinano design e comfort a un prezzo decisamente ragionevole. Oltre a offrire un prodotto accessibile, contribuiscono ad aumentare lo stock di case disponibile per abbassare i prezzi del mercato immobiliare, spiega Bec Chaplin, co-fondatore di Node, in un’intervista con Fast Company .

Uno degli aspetti su cui insistono è di utilizzare meglio lo spazio. Una delle possibilità che offre è, ad esempio, quella di collocare queste case prefabbricate in giardini inutilizzati. Per ridurre i costi, facilitare il trasporto e ridurne l’impatto ambientale, Node progetta kit flat-pack che possono essere inseriti in un container e spediti tramite camion o treni normali per essere poi assemblati facilmente in loco.

Una volta in piedi, queste case si distinguono anche per le loro caratteristiche di ecosostenibilità, poiché assorbono più anitride carbonica di quella che emettono, usando materiali che non solo non emettono CO2 durante la fabbricazione, ma che la assorbono anche durante il proprio ciclo di vita, come il legno, ad esempio.

Il primo prodotto Node che è stato lanciato sul mercato è la serie Trillium, una struttura a cui possono essere fornite diverse configurazioni e una superficie che varia tra 37 e 80 m2. Al momento, può essere acquistata per poco meno di 150.000 dollari (circa 134.000 euro). L’azienda lo definisce un modulo rettilineo semplice ed elegante, con una facciata rivestita in legno e arredi moderni. Il tetto ha pannelli solari e un sistema di raccolta dell’acqua piovana, che assicura che la casa riduca a zero il consumo di energia.

Sebbene non siano ancora disponibili per l’acquisto, Node ha già sviluppato altri modelli che seguono gli stessi principi della serie Trillium, come la serie Madrona e la serie Sequoia .

https://www.idealista.it/news/immobiliare/internazionale/2019/08/26/135772-seattle-la-casa-prefabbricata-e-la-soluzione-ecosostenibile-per-combattere