CORCIANO (Perugia) – Lavori da mezzo milione di euro per migliorare l’antisismicità del nido e della materna di Chiugiana.«Volevamo fortemente questo intervento, perché contribuisce ad aumentare i già alti standard delle nostre scuole che, ricordiamo, sono tutte perfettamente a norma dal punto di vista della normativa sismica», sottolinea Lorenzo Pierotti, vicesindaco di Corciano con delega alle opere pubbliche, per illustrare l’imponente lavoro che sta interessando le strutture pubbliche destinate alla prima formazione dei bambini. L’immobile che ospita il nido e la scuola materna di Chiugiana, infatti, è oggetto di interventi per il miglioramento sismico, per un investimento complessivo di 544.145,02 euro. Consegnati il 9 luglio, dovranno essere ultimati entro 150 giorni.

La struttura, risalente al 1975, era stata realizzata con un sistema prefabbricato denominato “Stager” ma il progetto, come spiega una nota del Comune di Corciano, pur tenendo conto dei carichi di natura statica, non ha previsto accorgimenti e tecnologie tali da avere un efficace meccanismo sismo-resistente. Pertanto, l’intervento consiste nella realizzazione di una fasciatura reticolare in acciaio adiacente al solaio di copertura esistente al fine di ripartire orizzontalmente le azioni sismiche; di una struttura verticale in acciaio sismo resistente costituita da telai e torri reticolari. I telai verticali della struttura in acciaio avranno fondazioni in cemento armato realizzate su micropali. Il vantaggio dell’intervento, sottolineano dagli uffici tecnici, oltre all’efficacia dal punto di vista sismico, garantisce una limitata invasività sulla struttura e sull’attività all’interno, in quanto viene eseguito prevalentemente dall’esterno.

«Semplificando – spiega ancora il vicesindaco – la struttura metallica assorbe i carichi sismici mentre la struttura esistente assorbe i carichi statici. Questo sistema costruttivo è stato ideato e realizzato per migliorare sismicamente diverse scuole sul territorio italiano, quindi è ampiamente collaudato». Esternamente, inoltre, dopo le demolizioni delle pavimentazioni e delle rampe di accesso, si realizzerà un nuovo marciapiede e saranno ripristinate le rampe di accesso al fabbricato per consentire l’accessibilità all’edifico per i diversamente abili. «Nel programma con cui siamo stati eletti – sottolinea l’assessore alla scuola Sara Motti – abbiamo posto la massima attenzione alla qualità scolastica, a tutti i livelli. Nel caso di Chiugiana stiamo intraprendendo un grande sforzo, ma lo facciamo con convinzione e con soddisfazione, nel rispetto degli obiettivi e delle scadenze che ci eravamo dati. Ringraziamo i genitori dei bambini – conclude – che comprendendo la bontà del lavoro da realizzare, non hanno fatto pesare il trasferimento dei propri figli in altre strutture comunali fino a dicembre ovviamente garantendo loro la continuità educativa con i propri insegnanti».

https://cityjournal.it/2019/07/scuole-a-corciano-mezzo-milione-per-la-sicurezza-dei-bambini-a-chiugiana/