Oggi sono diversi gli obiettivi che una famiglia e un cittadino dovrebbe porsi, soprattutto nei confronti dell’ambiente che lo circonda. È una questione di rispetto per il Pianeta e per le sue risorse, ma che al contempo coinvolge anche il portafoglio: i consumi in casa possono essere ridotti adottando delle logiche e delle pratiche ecosostenibili.

È dunque nostro dovere combattere gli sprechi energetici in casa: una missione che sembra essere entrata sempre di più nella vita di molti italiani, visto l’aumento di questi comportamenti virtuosi.

Ecosostenibilità in casa: i dati e l’analisi della ricerca

L’ecosostenibilità in casa è stata al centro di un’indagine condotta dall’Osservatorio Sara. I risultati raccolti sono stati davvero di buon livello: l’82% dei cittadini italiani ha infatti dichiarato di fare grande attenzione all’aspetto del risparmio energetico in casa. Nel 39% dei casi, poi, gli italiani si dicono pronti ad investire in operazioni di riqualificazione energetica domestica: una fase che richiede un budget non da poco, e che testimonia la grande attenzione delle famiglie all’ecosostenibilità in casa.

Quali sono gli altri dati interessanti? Il 67% degli italiani considera fondamentale il risparmio della luce elettrica, mentre il 59% ha intenzione di ricorrere alle lampade LED. Il 36% dei cittadini dello Stivale già oggi usa con particolare parsimonia il climatizzatore. Inoltre, il 51% delle famiglie acquista solo elettrodomestici dotati di classe energetica ecosostenibile.

In base a questi dati, appare chiaro come l’attenzione degli italiani nei confronti degli sprechi si stia facendo sempre più alta, rispetto al recente passato.

Sostenibilità ambientale: l’importanza delle fonti rinnovabili

Oggi la sostenibilità ambientale passa anche e soprattutto dall’utilizzo delle fonti di energia rinnovabile. Non a caso, al momento è possibile reperire con grande facilità un’offerta che protegga l’ambiente utilizzando solo Energia Verde Certificata, come quella fornita da Coop Luce e Gas consultabile online sul sito dell’operatore. D’altronde la società attuale sta investendo moltissime risorse nelle fonti di energia rinnovabile. Basti pensare ad installazioni come il sistema a pannelli fotovoltaici per la conversione dei raggi solari in energia elettrica. Lo stesso dicasi per le centrali geotermiche domestiche e per altri impianti come l’eolico e l’idro-elettrico.

La situazione in Italia è in continuo divenire: al momento siamo il paese al primo posto in quanto a produzione di energia eolica, mentre il trend del fotovoltaico ha conosciuto un incremento del +32%. L’unica nota negativa in Italia riguarda la produzione di energia idro-elettrica: in calo lo scorso anno, ma se vista nell’insieme questo viene ampiamente compensata dal già citato successo del comparto dell’eolico.

Gli italiani dimostrano poi di apprezzare molto questi sforzi: non a caso, siamo il terzo paese in Europa in quanto a consumi di energia rinnovabile.

Ci troviamo di fronte ad un momento di svolta, che vede l’Italia grande protagonista: il futuro del nostro Paese, dunque, dimostra di essere a tinte green.